Le Figlie del Divino Zelo costituiscono un Istituto fondato a Messina il 19 marzo 1897, da Sant’Annibale Maria Di Francia, nella zona delle degradate Casette Avignone, e dopo una breve permanenza presso il Palazzo Brunaccini, nel 1895 ha costituito la sua Casa Madre presso il Monastero dello Spirito Santo.

Con il terremoto, avvenuto a Messina nel 1908, l’Istituto trova il coraggio e la forza di andare oltre lo stretto e inizia il suo sviluppo in Puglia e in altre zone dell’Italia, raggiungendo Padova durante la prima guerra mondiale e Roma nel 1924.

Ricevute le dovute autorizzazioni, dalla Diocesi di Messina e dalla Santa Sede, e i riconoscimenti legali da parte dello Stato italiano, punta a superare gli oceani e nel 1951 partono le prime Suore per raggiungere il Brasile e ampliare così la loro missione.

Oggi l’Istituto ha un’espansione mondiale con presenze anche negli Stati Uniti d’America, in Australia e Spagna, nelle Filippine, in India, Rwanda, Corea del sud, Albania, Bolivia, Indonesia, Messico, Cameroun e in Angola.

Le Figlie del Divino Zelo sono le figlie primogenite di una grande famiglia: la Famiglia del Rogate. Assieme ai Padri Rogazionisti, alle Missionarie Rogazioniste, ai Laici e Volontari rogazionisti, condividono il carisma del Rogate che il Santo Fondatore ha iniziato a vivere con i Poveri di Avignone e poi allargato a queste sue istituzioni.

Il carisma del Rogate nasce dall’intuizione di Annibale Maria, non ancora consapevole della sua vocazione sacerdotale, davanti alla povertà spirituale della Chiesa in Messina e durante le lunghe ore di adorazione eucaristica, viene a lui confermato dalle parole evangeliche: “La Messe è molta e gli operai sono pochi, pregate (Rogate) dunque il Padrone della Messe perché mandi operai nella sua messe”. In un secondo momento, mentre era diacono e prossimo all’ordinazione sacerdotale, coglie attraverso un povero che questa preghiera può essere incarnata e diffusa nel Quartiere Avignone, che lui visita e dove mette la sua dimora. È qui che nascono le Figlie del Divino Zelo, attraverso le prime seguaci disponibili a condividere la vita e la preghiera con i poveri. Madre M. Nazarena Majone diventa la Cofondatrice dell’Istituto delle Figlie del Divino Zelo e Madre M. Carmela D’Amore, una sua fedele collaboratrice.

La missione si sviluppa dalla storia incarnata in un ideale spirituale e

  • insieme alla povertà, alla questua, alla fatica quotidiana sgorga tanta preghiera e offerta per i Buoni Operai;

  • ma non basta alla preghiera si aggiunge la diffusione di questa preghiera (Unione di Preghiera per le Vocazioni (per i laici e i religiosi) e Unione Sacerdotale di Preghiera per le Vocazioni (per i presbiteri);

  • sempre considerando che, se stessi per primi, bisogna essere Buoni Operai.

Le Figlie del Divino Zelo crescono così fondate sulla Parola di Dio, contemplanti l’Eucarestia, inginocchiate fra i Poveri e in cammino fra la Messe abbondante del Regno che chiede gli Operai per la mietitura.

La loro missione può abbracciare qualsiasi bisogno dell’umanità e qualsiasi richiesta della Chiesa, può nascere nuova continuamente nell’ascolto dello Spirito e diventare ecumenica e cosmica.

Il Rogate è missione universale, misericordia delle misericordie!

 

 

Traduci